Presentazione dei Corsi

Breve presentazione dei Corsi di Laurea in Ingegneria Chimica e Biochimica (Laurea) e in Ingegneria Chimica e di Processo (Laurea Magistrale)

Corso di Laurea in Ingegneria Chimica e Biochimica


La Laurea in Ingegneria Chimica, attraverso una formazione aperta ed interdisciplinare, apre le porte ad un ampio insieme di opportunità professionali in vari settori industriali: oltre all’industria chimica e petrolchimica, l’industria petrolifera, energetica, alimentare e biotecnologica, dei materiali, e farmaceutica.

L’Ingegneria Chimica, attraverso un percorso di formazione qualificato, fortemente internazionalizzato e interfacciato alla realtà industriale, offre le chiavi di per conseguire un’eccellenza professionale in Italia o all’estero nei settori della progettazione, della gestione operativa, del controllo, della sicurezza e della tutela ambientale di impianti, sistemi e servizi.

La laurea magistrale apre prospettive ed opportunità professionali anche nella ricerca e sviluppo industriale, in particolare in relazione ai processi innovativi, ai materiali, all’ambiente ed alla sicurezza.

Per una presentazione più dettagliata del Corso di Studio si veda la seguente pagina.

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica e di Processo


La Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica e di Processo, attraverso una formazione aperta ed interdisciplinare, apre le porte ad un ampio insieme di opportunità professionali in vari settori industriali: oltre all’industria chimica e petrolchimica, l’industria petrolifera, energetica, alimentare e biotecnologica, dei materiali, e farmaceutica.

L’Ingegneria Chimica, attraverso un percorso di formazione qualificato, fortemente internazionalizzato e interfacciato alla realtà industriale, offre le chiavi per conseguire un’eccellenza professionale in Italia o all’estero nei settori della progettazione, della gestione operativa, del controllo, della sicurezza e della tutela ambientale di impianti, sistemi e servizi.

La laurea magistrale apre prospettive ed opportunità professionali anche nella ricerca e sviluppo industriale, in particolare in relazione ai processi innovativi, ai materiali, all’ambiente ed alla sicurezza.

Il corso di laurea magistrale è articolato in tre curricula:

  • il curriculum “ingegneria di processo” ha l’obiettivo di formare figure tecniche specializzate ad operare nei settori dell’impiantistica e nella progettazione, in grado assumere responsabilità nella conduzione e nella progettazione di impianti di processo sostenibili e sicuri
  • il curriculum “ingegneria alimentare” ha l’obiettivo di formate figure tecniche specializzate ad operare nei settori dell’impiantistica e dei processi dell’industria alimentare e biotecnologica, fortemente radicata a livello regionale
  • il curriculum “sustainabile technologies and biotechnologies for energy and materials” (STEM), erogato in lingua inglese, ha l’obiettivo di formare figure professionali con una forte vocazione ad operare nel contesto internazionale più vasto che caratterizza alcuni settori dell’industria petrolifera, chimica, biotecnologica e dei materiali. Dall’A.A. 2018-19 al secondo anno del curriculum internazionale STEM saranno attivi due indirizzi: uno focalizzato sull’ingegneria dei materiali, l’altro relativo all’ingegneria farmaceutica ed alle biotecnologie. Al seguente link è possibile visualizzare il piano didattico dei due indirizzi: [link]

      Il dettaglio dei contenuti dei corsi è descritto nel syllabus del corso STEM: [link]

Per una presentazione più dettagliata del Corso di Studio si veda la seguente pagina.