Centro Studi Medical Humanities dell'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica

 

con il contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna

                                  PROGRAMMA


4 maggio 2015

 

9:00 - Saluti delle autorità

Saluti del prof. Luigi Bolondi, consigliere della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna

Saluti del prof. Francesco Citti, Direttore del Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica dell'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna

Saluti del prof. Gian Mario Anselmi, presidente del Centro Studi Medical Humanities dell'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna

Saluti della prof.ssa Maria Załeska a nome del Comitato scientifico

 

9.20 - Intervento d'indirizzo: Luigi Bolondi (Alma Mater Studiorum-Università di Bologna), Ascoltare i pazienti

 

9:45 - Prima sessione. Presiede Gian Mario Anselmi (Alma Mater Studiorum-Università di Bologna)

Carla Faralli (Alma Mater Studiorum-Università di Bologna), Aspetti etici e giuridici della comunicazione medico/paziente

Donatella Lippi (Università di Firenze), Il medichese: la lingua del medico nella relazione clinica

Guido Biasco (Alma Mater Studiorum-Università di Bologna), La formazione universitaria in Cure Palliative


11:00 - Pausa caffè

 

11:15 - Seconda sessione. Presiede Luigi Spina (Centro AMA-Antropologia del Mondo Antico-Università di Siena)

Franco Maiullari (psicanalista e saggista, Milano), Strategie retoriche e non. Per conquistare Troia. Riflessioni psicoterapeutiche a partire dal Filottete di Sofocle

Salvatore Di Piazza (Università di Palermo), Francesca Piazza (Università di Palermo), Parole che curano. Suggestioni dalla Grecia antica

Jessica Castagliuolo (Alma Mater Studiorum-Università di Bologna), L’arte di guarire nell’arte: la narrazione come terapia

 

12:15 - Discussione

13:15 - Pausa pranzo

 

15:00 - Terza sessione. Presiede Paola Desideri (Università degli Studi “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara)

Francesco Benincasa (medico e saggista, Torino), Sergio Bernabè (medico e saggista, Torino), Immaginare e comprendere la malattia. Ruolo ed effetti delle parole nella relazione medico-paziente

Gaia Gambarelli (Alma Mater Studiorum-Università di Bologna), Parole lungo il cammino di cura. Dialogo medico-paziente nella prospettiva retorico-argomentativa

Maria Załeska (Uniwersytet Warszawski - University of Warsaw), Consiglio come forma di persuasione nel contesto medico

Michele A. Cortelazzo (Università di Padova), Emittente, destinatario, testo: per una tipologia dei testi medici scritti

 

16:30 - Pausa caffè

 

16:45 - Quarta sessione. Presiede Andrea Battistini (Alma Mater Studiorum-Università di Bologna)

Bruno Capaci (Alma Mater Studiorum-Università di Bologna), I mal di testa di Lucrezia. La corrispondenza “galenica” della Duchessa di Ferrara

Elvira Passaro (Alma Mater Studiorum-Università di Bologna), “Il favoloso innesto”: retorica della vaccinazione tra prevenzione e pregiudizio

Pavel V. Sokolov (National Research University, Higher School of Economics, Moscow), Difendersi dagli errori popolari: Johan Pieter Rahtlau ed Abraham Titsingh vs “ostetriche borghesi” nell'Olanda del Settecento

Julia Ivanova (National Research University, Higher School of Economics, Moscow), Cum ira et studio: l'etica medica nella trattatistica dei secoli XVI-XVII

 

18:15 - Discussione

19:00 - Fine lavori

 

5 maggio 2015

 

9:30 - Prima sessione. Presiede: Maria Załeska (Uniwersytet Warszawski - University of Warsaw)

Paola Desideri (Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara), La parola di Ippocrate: processi retorici e meccanismi pragmatici

Franca Orletti (Università Roma Tre), Il latino come strumento di discriminazione sociale e  azione rituale nella comunicazione medico/paziente.

Francesco Bonelli (Université Grenoble Alpes), Federica Greco (Université Grenoble Alpes), La finzione letteraria e teatrale nella formazione retorica dei medici. Analisi di alcune esperienze didattiche sperimentate nelle Facoltà di Medicina in Francia.

 

10:45 - Pausa caffè

 

11:00 - Seconda sessione. Presiede Franca Orletti (Università Roma Tre)

Mariapia D’Angelo (Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara), Mediazione e negoziazione di senso nel community interpreting in ambito sanitario

Silvia Demozzi (Alma Mater Studiorum-Università di Bologna), La parola che cura è parola che educa?

Roberta Martina Zagarella (Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto di Tecnologie Biomediche, UOS di Roma), L’ethos della medicina e della scienza: dalla relazione medico-paziente al rapporto tra comunità scientifica e cittadini

Manuela Gallerani (Alma Mater Studiorum-Università di Bologna), Le Medical Humanities e la cura educativa: la responsabilità del dire.

 

12:15 - Discussione

13:15 - Pausa pranzo

 

15:00 - Terza sessione. Presiede Paola Vecchi (Alma Mater Studiorum-Università di Bologna)

Mariarosa Loddo (Università del Piemonte Orientale), Il ricovero come supplizio, la scrittura come difesa in Citomegalovirus. Diario d'ospedale di Hervé Guibert

Stefania Sini (Università del Piemonte Orientale), I medici in crisi di Michail Bulgakov

Tatiana Korneeva (Freie Universität Berlin), Una cura per i malinconici: le fiabe teatrali di Carlo Gozzi

 

16:30 - Pausa caffè

 

16:45 - Quarta sessione. Presiede Marco Veglia (Alma Mater Studiorum-Università di Bologna)

Patrizia Fughelli, Maurizio Zompatori (Alma Mater Studiorum-Università di Bologna), La morte di Cechov. Pregi e limiti della medicina narrativa

Rosario Castelli (Università di Catania), Notizia della morte e medicalizzazione della vita nella riflessione di Leonardo Sciascia

Stefano Scioli (Alma Mater Studiorum-Università di Bologna), Per aspera ad verba. Narrare la malattia in letteratura

 

18:15 – Discussione

19:00 – Conclusioni