CALL FOR PAPER

GLI INDISTINTI CONFINI. Transmedialità nei processi culturali e comunicativi e transdisciplinarietà nelle discipline sociologiche.

La transmedialità è una condizione che si impone come generalizzata nelle comunicazioni digitali oggi. Sempre più i racconti mediali e varie forme di comunicazione sono presenti su diverse piattaforme talora con varianti molto significative sia nelle forme di comunicazione sia nelle modalità di interazione con i pubblici di riferimento. 

Non per caso, una gran parte delle ricerche e degli studi usciti specialmente negli ultimi tre anni insistono sulle forme di co-costruzione fra apparati produttivi e culture partecipative nelle pratiche delle comunicazioni transmediali. Assieme a questo, la transmedialità implica un posizionamento diverso della ricerca e dell’analisi socio-comunicativa. 

In un contesto contemporaneo che vede crescere l’ibridazione tra spazio fisico e spazio digitale, “transdisciplinare” è un termine-concetto dalle risonanze di significato diverse da quelle dell’interdisciplinarietà e della multidisciplinarietà, perché investe la necessità di una sistemazione integrata e, insieme, plurima, delle prospettive analitiche. Dunque è l’esatto contrario di quella monodisciplinarietà che invece sta funzionando come criterio selettivo della valutazione delle attività universitarie e della ricerca da parte di organismi a ciò preposti. La transdisciplinarietà è per questo anche un’ottima chiave per sviluppare un dibattito sulla contraddizione (anche politica, ma non solo…) fra necessità di leggere e interpretare i cambiamenti in atto, provocati dall’innovazione socio-mediologica, e gli standard e i vincoli spesso obbliganti, non sempre convincenti, che la ricerca scientifica, specialmente nei settori delle scienze umanistiche, è tenuta a rispettare per essere oggi riconosciuta. 

Nel contempo, ragionare collettivamente e approfonditamente sui temi della transmedialità e della transdisciplinarietà può servire ad aprire nuovi fronti della ricerca scientifica, sia per gli aspetti metodologici che per l’individuazione di aree di indagine necessari per un sapere adeguato a ritmi e forme delle comunicazioni nell’età contemporanea.

Il convegno intende articolare diversi panel sui quali, negli ultimi due mesi, è stata interpellata la comunità dei soci; dalla consultazione (aperta e numerosa) sono stati individuati alcuni temi rilevanti sui quali si chiede di proporre interventi e relazioni specificamente collocati in una delle seguenti sezioni:  

Crossover sociologia/mediologia

KEYWORDS:Sociologia, mediologia, oralità, scrittura, corpo, percezioni, piattaforme, relazione.

Il panel intende valorizzare e ripensare autori appartenenti alla tradizione della teoria sociale che, nell'analizzare aspetti e fenomeni sociali legati alla comunicazione (oralità, scrittura, corpo, ecc.) hanno colto la necessità di un forte adeguamento della strumentazione standard del sapere sociologico e, di conseguenza, hanno forgiato categorie e pratiche di ricerca adeguate allo studio dei problemi di natura mediale e trans-mediale.

Archeologie della transmedialità

KEYWORDS: Media Archaeology, Media Industries, Audiences, Mass Communication, Audiovisivi e Transmedia Storytelling

Il panel intende approfondire i temi sulle forme di transmedialità tipiche della comunicazione di massa dagli anni Venti a tutto il Novecento. In particolare, attraverso l'analisi di prodotti culturali come serial cinematografici tratti da fumetti e romanzi, radiodrammi e sceneggiati televisivi tratti da opere letterarie e vari altri, l'obiettivo del panel è ricostruire i panorami socio-tecno-culturali entro i quali si sono sperimentate forme aurorali di transmedialità, capaci di testare assetti sperimentali del rapporto con i pubblici e veicolare forme espressive inedite, spesso assorbite successivamente dall'industria culturale mainstream. 

Le archeologie della transmedialità connettono vari approcci disciplinari (Media Archaeology, storia dei media, sociologia dell'industria culturale, sociologia dei processi culturali, ecc.) e consentono di considerare forme, pratiche e tecniche del contemporaneo transmedia storytelling digitale in un'ottica più accurata ed estesa oltre che verificata, nell'intento di cogliere connessioni, fratture e discontinuità con le stesse pratiche, già implicitamente transmediali, della lunga epoca dei media analogici (inizio e fine del Novecento).

Metodi di ricerca per la transmedialità e la transdisciplinarietà

KEYWORDS: ambienti comunicativi, forme e linguaggi della narrazione, cultura convergente, culture partecipative, pratiche di condivisione sociale, metodi e tecniche per la ricerca sociale.

La narrazione transmediale muovendosi su media differenti, produce un intreccio di contenuti, linguaggi, supporti ed effetti, richiedendo, per la loro analisi, il ricorso a tecniche e metodi differenti. Lo scopo del panel è raccogliere contributi di ricerca e proposte metodologiche per lo studio della transmedialità e, dunque, idee e forme con cui concepire in maniera efficace cosa sia, o possa essere, la transdisciplinarietà. 

Transmedialità e comunicazione pubblica: scenari, sfide e strumenti

KEYWORDS: Comunicazione pubblica, comunicazione sociale, social media, campagne di comunicazione, cittadini 

Il panel intende esplorare le trasformazioni che interessano la comunicazione pubblica nel nuovo contesto digitale transmediale, nei suoi diversi settori e ambiti di intervento.

La comunicazione politica negli ecosistemi mediali ibridi

KEYWORDS: comunicazione politica; ibridazione; media digitali; campagna elettorale; coverage mediatico 

Il panel intende discutere paper di ricerca teorica ed empirica che abbiano ad oggetto le pratiche di ibridazione nel campo della comunicazione politica. Il focus è da intendersi prioritariamente sulle strategie comunicative degli attori politici negli spazi interstiziali tra vecchi e nuovi media. 

ULTERIORI TEMI 

possono convergere su angolazioni e campi già richiamati dai precedenti panel:

  • Sostenibilità dell’innovazione socio-comunicativa fra nuove tecnologie e transmedialità
  • Trasmedialità, prosumerismo e consumi, ibridazione tra fisico e digitale

 

INVIO ABSTRACT

Promemoria scadenze

Deadline Abstract 15 Marzo 2019
Acceptance notice 30 Marzo 2019
Deadline iscrizione convegno 10 Giugno 2019