La giornata è indirizzata alle Reti ed alle Infrastrutture Geodetiche come strumento ancora attuale per la gestione ed il monitoraggio del territorio.Infatti, tali Reti, nonostante l’evoluzione continua delle tecniche di rilevamento e dei relativi servizi al posizionamento, costituiscono, anche oggi, una fondamentale Infrastruttura di Riferimento per gli scopi legati al rilievo ed al monitoraggio del territorio e dell’ambiente. In una Regione con caratteristiche morfologiche così varie come quelle dell’Emilia-Romagna, sono presenti Reti Geodetiche (plano-altimetriche) realizzate da diversi Enti in epoche e con finalità differenti e che talvolta presentano differenze anche nel sistema di inquadramento utilizzato: aspetti che portano a criticità nelle eventuali sinergie o nelle azioni di condivisione dei dati.L’incontro prevede gli interventi di alcuni relatori, provenienti dal mondo accademico e dagli Enti che governano e controllano il territorio, che illustreranno lo stato dell’arte delle Reti esistenti, le principali criticità emerse negli ultimi anni, i programmi e gli eventuali progetti futuri sulle Reti Geodetiche Plano-Altimetriche e sul loro impiego nel territorio della Regione Emilia-Romagna.