G7 e la Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile: verso una Charta della Sostenibilità 
Aula Prodi, Complesso San Giovanni in Monte
Piazza San Giovanni in Monte 2 - Bologna

Lo sviluppo sostenibile, definito come uno sviluppo che soddisfa i bisogni del presente senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare i propri bisogni, costituisce ancora oggi un fondamentale traguardo di equità intergenerazionale e infragenerazionale che allarga l’orizzonte di riferimento delle scelte e fornisce lungimiranza all’azione di governo di tutte le istituzioni, incluse le università. L’agenda 2030 delle Nazioni Unite rappresenta per le Università un piano d’azione per trasformare il mondo, agendo a favore delle Persone, della Pace, del Pianeta, della Prosperità, delle Partnership. Ciò è realisticamente possibile quanto più il valore, la forza comunicativa e ispiratrice degli Sustainable Development Goals (SDGs) entra a far parte del quotidiano, incidendo concretamente sui comportamenti di docenti, personale amministrativo, organi di direzione e controllo all’interno degli atenei.

Numerose università hanno già fatto propri i valori della sostenibilità quali la valorizzazione e la salvaguardia del territorio, il miglioramento del benessere della comunità, lo sviluppo economico basato sulla conoscenza, l’equità sociale e la capacità stessa dei soggetti coinvolti di operare insieme efficacemente per i beni comuni.

Particolarmente rilevante è il ruolo delle università in tema di sostenibilità ambientale. Ogni singola università è luogo di studio e lavoro per centinaia di migliaia di persone, tra studenti, docenti, personale amministrativo, collaboratori esterni; può avere un patrimonio costruito ragguardevole e rappresentare nel territorio uno tra gli agenti più importanti per impatto sui consumi di energia e di risorse naturali, per la gestione dei rifiuti e la produzione di C02. Il tema della sostenibilità ambientale non è più una tra le tante opzioni disponibili, ma è divenuta una necessaria e responsabile strategia di sviluppo nella formazione, nella ricerca, nella terza missione, nell’organizzazione interna.

In ragione del loro enorme potenziale d’influenza sulla sostenibilità ambientale, le università sono chiamate a promuovere nuovi meccanismi di governance, orientando in modo coerente i processi decisionali interni, l’allocazione delle risorse, la riprogettazione organizzativa, il sistema degli incentivi per la didattica e la ricerca, l’accountability verso i territori, i governi nazionali e la comunità internazionale.

 

In collaborazione con il Festival dello Sviluppo Sostenibile