Eugenio Borgna

(Borgomanero 1930) E' tra i principali esponenti italiani della psichiatria fenomenologica. È stato primario di psichiatria dell'ospedale Maggiore di Novara e libero docente in Clinica delle malattie nervose e mentali presso l'Università di Milano. Tra i suoi principali settori di studio vi sono l’indagine sulla depressione e la schizofrenia, cui ha dedicato numerosi saggi scientifici e pubblicazioni rivolte a un pubblico anche non specialistico, come La fragilità che è in noi (2014) e Il tempo e la vita (2015), L'indicibile tenerezza. In cammino con Simone Weil (2015). Tra i suoi libri più recenti: L'ascolto gentile. Racconti clinici (Einaudi, 2017), Le passioni fragili (Feltrinelli, 2018), L'arcobaleno sul ruscello. Figure della speranza (Cortina Raffaello 2018) e La nostalgia ferita (Einaudi, 2018).