veduta dell'impianto di depurazione acque reflue HERA di Bologna

Economia circolare, sostenibilità, riuso e recupero delle risorse, carbon neutrality: sono tutti aspetti solitamente associati alla gestione di rifiuti e a relative emissioni; tuttavia, rappresentano in realtà temi di largo impatto con ricadute significative anche nell’ambito del trattamento di acque reflue.

L’evento “Waste to Value: le sfide della depurazione tra innovazione e sostenibilità” si prefigge l’obiettivo di discutere di innovazione in detto settore, verso la definizione di un nuovo paradigma in cui le acque reflue siano intese come una risorsa, in uno scenario assai mutevole di cambiamenti socio-economici ed ambientali per il quale è di primaria importanza perseguire la valorizzazione degli “scarti” a 360°.

L’evento è realizzato in partnership tra HERA ed il Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali (DICAM) dell'Università di Bologna e coinvolge università e multiutility che collaborano in azioni sinegiche relative alle tematiche oggetto dell'evento; partecipano Utilitalia, la Regione Emilia-Romagna, ATERSIR, ARPAE e il Consorzio del Bonifica Renana.

Nel corso del Convegno si susseguiranno interventi tecnici dedicati alla presentazione di progetti innovativi applicati al trattamento delle acque reflue, per poi concludere la mattinata di lavoro con una tavola rotonda che discuterà la promozione di linee guida per una pianificazione strategica da adottare in un’ottica di medio termine per agevolare la transizione ecologica del settore.

La partecipazione è gratuita ed i lavori potranno essere seguiti in presenza e in remoto per mezzo della piattaforma Teams.