Dedicata ad opere che esprimono un dissenso, Zambe - la rassegna estiva dell’Università di Bologna - celebra gli anniversari di grandi momenti rivoluzionari della storia del'900, dalla rivoluzione russa al '68.

Gli appuntamenti iniziano con il monologo irriverente di Molly Bloom con cui si chiude l'Ulisse di Joyce (recitato da Marinella Manicardi), proseguono con la poesia della poetessa polacca Szymborska (sempre Manicardi), coi i versi di Palazzeschi e quelli di Majakowskij (Simone Francia e Simone Tangolo). A seguire, due letture (dal romanzo Porci con le ali di Ravera-Lombardo Radice, e dal poemetto La ragazza Carla di Elio Pagliarani) tratte da due scene dello spettacolo di Claudio Longhi, La classe operaia va in Paradiso, mentre Michele di Giacomo leggerà alcuni componimenti dal Mondo salvato dai ragazzini di Elsa Morante. Una sezione di tre incontri con la presenza di Gabriele Marchesini metterà in scena le "Voci della BUB", personaggi importanti che hanno fatto la storia della Biblioteca universitaria, da Ulisse Aldrovandi a Ferdinando Marsili. Nelle serate dedicate alle "voci" saranno organizzate visite alla Biblioteca Universitaria.